Antonio Fiore

    Eredi di una terra beata, fertile, ricca d’amore, di vita, di luce, di infinite meraviglie indissolubili, che il tempo non potrà mai annientare, l’uomo è triste, triste della sua cecità, triste della sua avidità, il non sapere andare oltre i suoi fantasmi che giorno dopo giorno divorano la bellezza del cuore e lo splendore dell’anima, per un qualcosa che il cielo usura e trasforma in polvere..!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.