La mia vita senza te
5 Settembre 2021
Aladino, per regalarti un po’ del mio respiro
5 Settembre 2021

Enza è andata via

Di quei pomeriggi bollenti d’estate
sentirsi addosso un vento gelido
sentirsi nel cuore una luce distante
strade roventi, vuote e deserte
la sera s’annunciava sgombra di stelle
e fugaci pensieri graffiavano la pelle

La vita è un cammino veloce
dove a soffrire è sempre l’amore
c’è chi ama e chi porta la croce
in questa gelida estate di noi
c’è poco sole sulla via del cuore
a farmi luce saranno i sogni miei

C’è troppo rancore per amarci ancora
fermati ancora per un’ora
ci sono cuori feriti e amori pieni di vita
Enza è andata via
com’è difficile capire l’amore
capire quando si è traditi nel cuore

Di quei pomeriggi dove muore il sole
sentirsi addosso il vento d’amore
sentirsi nel cuore un tramonto distante
strade roventi, vuote e deserte
pensieri invadenti bruciavano la pelle
senza di te esiste solo l’inferno

La vita è un cammino veloce
dove a soffrire è sempre l’amore
tra noi c’è troppo rumore
per viaggiare la strada del cuore
in questo mondo d’amore sofferto
nessun cuore è perfetto

La solitudine è una quiete sincera
guardare il cielo arrossire sopra le nuvole
Enza è andata via
sere d’inverno sarà la mia vita
occhi verdi e sogni d’amore dispersi
siamo pensieri eclettici di cuori diversi

Enza è andata via col treno della gelosia
Luca è lì che aspetta al binario della vita
ma tu non sei più mia
quanta nostalgia nel treno della vita
adesso che tu non sei più mia

Occhi verdi, belli come i riflessi del mare
com’è difficile dimenticare
quando nel cuore finisce l’estate…

Enza è andata via col treno della gelosia
Luca è lì che aspetta al binario della vita
ma tu non sei più mia
quanta nostalgia in questo riverbero d’amore
quanta nostalgia hai lasciato nel mio cuore

Antonio Fiore – 03.09.2021
Inedita@tutti i diritti riservati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.