Il fiore della speranza
13 Novembre 2019
L’Infinito
18 Novembre 2019

Un sogno in cima alla scala della vita

Il vuoto, in un ammasso di pensieri,
scava nel silenzio che dà respiro ai ricordi,
mentre la solitudine assale la speranza,
sono solo ombre di un tempo che si dilunga
dove i sogni sono prigionieri del passato.

Sul libro del cuore spagino qualche foto ingiallita,
emozioni adombrate come la luce della notte,
mentre un soave violino suona nella mente
musica sublime come il vibrare del vento
sulle dorate foglie d’autunno inumidite di rugiada.

È il canto delle stelle a distrarre il mio cuore inquieto,
mentre la perlacea luna silenziosa se ne sta
sul davanzale del suo cielo;
una nuvola bianca, soffice come la neve,
si adagia sul mio letto per tenermi compagnia.

Scende una lacrima e tu, angelo del mio tempo,
asciughi la malinconia,
baci la mia fronte in un sogno veritiero,
veritiero come il sole del mattino,
apro gli occhi e tutto sembra svanire
nella luce di Dio come l’andare della vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.