Equilibrio
21 Dicembre 2021
Sesso senza amore
18 Febbraio 2022

Vecchio fienile

Vecchio fienile dove tornare a vivere
sorridere alla vita per non morire
vecchio fienile lasciato lì come souvenir
dove i sogni sembrano arrossire
in un tramonto che ritorna a vivere
io e te in uno sguardo di sole profondo
a piedi nudi cammineremo il mondo
nei tuoi occhi i ricordi di mille tramonti
rubare una carezza al vento e dire che
l’amore è un violino che suona sempre
nel cuore e nella mente
come una dolce melodia da ascoltare sempre

Mi dirai che siamo stelle senza cielo
mi dirai che siamo luce in mezzo al cielo
tempeste di sole cadute dai grattacieli
mi dirai che siamo vecchi vinili
che suonano come grandi violini

Vecchi vinili e sogni vivi, lasciati là
in quel vecchio fienile che di noi tutto sa
respiri di vanità e quintali di ostilità
e di sera tornare sempre là
in quel vecchio fienile dove c’è la vita
e attimi infiniti che durano per tutta la vita

Mi dirai che siamo stelle senza cielo
mi dirai che siamo luce in mezzo al cielo
tempeste di sole cadute dai grattacieli
mi dirai che siamo vecchi vinili
che suonano dentro come grandi violini

Guardare il sole cadere nel silenzio che muore
mentre le stelle nel cielo si accendono
in un cerchio d’amore
la via del sole è la strada che porta al tuo cuore
chilometri di strada nell’oscurità vera
nei tuoi occhi rivedo la primavera
vecchio fienile dove tornare a vivere
sorridere alla vita per non morire
vecchio fienile lasciato lì come souvenir
dove i sogni sembrano arrossire
come un tramonto che ritorna a vivere
che ritorna a vivere

Mi dirai che siamo stelle senza cielo
mi dirai che siamo luce in mezzo al cielo
tempeste di sole cadute dai grattacieli
mi dirai che siamo vecchi vinili
che suonano dentro come grandi violini

Di te è la vita nel silenzio che scorre
navigli di sogni mi arrivano al cuore
in quel rifugio di emozioni libere
i pensieri sembrano cadere dal cielo
come sogni liberi dai grattacieli
pensieri leggeri sono ancora svegli
in questo angolo di mondo
un eco di sole cade nel profondo
a piedi nudi cammineremo il mondo
raggiungeremo il traguardo di un tramonto
rubando una carezza al vento
diremo che la tempesta nel cuore è sentimento

Mi dirai che siamo stelle senza cielo
mi dirai che siamo luce in mezzo cielo
tempeste di sole cadute dai grattacieli
mi dirai che siamo vecchi vinili
che suonano dentro come grandi violini

È così che un sogno d’amore viene e va
è così che un raggio di sole se ne va
leggero nella sua immensità
e noi due sempre qua, nella nostra terra
un vecchio fienile e un angolo di felicità
è così che un sogno d’amore viene e va.

Antonio Fiore – 05.02.2022
Inedita@tutti i diritti riservati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.