Non è vero
13 Agosto 2022
Perderti
13 Agosto 2022

Resto qui

Eravamo amici nello stesso banco
Io resto qui a tuo fianco
Scalerò per te la vetta più grande
“La cima del Monte Bianco”
Gelidi inverni e varchi senza fine
Andare via sarebbe per me la fine.

Non voglio essere l’ospite indesiderato della solitudine
L’amante indiscusso ai piedi della luna
Stare nel recinto senza via di fuga
Andare via lasciandoti divorare dalla paura
Ti porterò fuori dalle mura
Troveremo la giusta dimensione
Per reprimere incertezza e delusione.

Ripide salite ci accomunano il cuore
In questo deserto d’amore
Amandoci può nascere un fiore.

Di sera guarderemo nascere una stella
E una lucciola adagiarsi sui capelli
La coda di un tramonto arrossire gli occhi tuoi belli
Oh mio Dio quanto sei bella, bella, bella!

L’amore che mi dai è un sentimento naturale
Esce dall’anima
Per vincere serve un po’ di autostima
Le paure hanno vita breve
Se nel cuore c’è la voglia di vivere.

Di sera guarderemo nascere una stella
E una lucciola adagiarsi sui capelli
La coda di un tramonto arrossire gli occhi tuoi belli
Oh mio Dio quanto sei bella, bella, bella!

Andare via, lasciarti sola no, io non ci sto
E poi, ancora no, maledettamente no!
Lascerò fuori il vento essiccare
E le polveri delle tue paure diventare ceneri
E il sole abbellire i tuoi occhi neri.

Eravamo amici nello stesso banco
Io resto qui a tuo fianco
Scalerò per te la vetta più grande
“La cima del Monte Bianco”
Gelidi inverni e varchi senza fine
Andare via sarebbe la mia fine.

Il giorno si apre ai colori della vita
E la notte diventa poesia, poesia.

Di sera guarderemo nascere una stella
E una lucciola adagiarsi sui capelli
La coda di un tramonto arrossire gli occhi tuoi belli
Oh mio Dio quanto sei bella, bella, bella!

Antonio Fiore 07.08.2022
Inedita@tutti i diritti riservati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.